Monsignor Vito Michele Pascale, è nato a San Fele il 2 Ottobre 1908.

Compì i suoi studi, prima nel Seminario Arcivescovile di Salerno e poi in quelli regionali Pontifici di Posillipo e di Molfetta, dove ricoprì pure l'incarico di Vice Rettore per 5 anni.

Tra il 1938 ed il 1946 esercitò volontariamente il suo ministero in diverse zone rurali.

Nel 1947 fu nominato Rettore Abbate del Santuario di Santa Maria di Pierno.

Rivendicò alla Chiesa beni usurpati e si adoperò per la costruzione nelle campagne di scuole, strade ed altre opere di carattere sociale.

Nel 1963 fu promosso Arciprete-Parroco di San Fele dove, fra l'altro collaborò con i Padri Vincenziani affinché il più grande figlio di San Fele, Giustino de Jacobis, fosse proclamato Santo.

Ne promosse la devozione e, perché anche i posteri potessero conoscere il Missionario, gli eresse, sulla Piazza principale di San Fele, un monumento in bronzo, vestito da Abissino.

E' stato membro, sin dalla sua fondazione, dell'Istituto Regionale di Storia Patria.

Per raggiunti limiti di età, nel 1983 rinunziò alla responsabilità parrocchiale ritirandosi a Potenza dove è scomparso nel Luglio del 1998.

Nella sua vita scrisse anche alcuni testi riguardanti la storia di San Fele, del Santuario di Pierno e della vita di S.Giustino de Jacobis.